Shikakai e Ghassoul: il mix perfetto!

Shikakai e Ghassoul

Ciao a tutti miei cari lettori! Visto il successo del mio articolo su SHIKAKAI e la sua straordinaria capacità di pulire i capelli senza danneggiarli, ho deciso di scriverne uno nuovo in modo da spiegare come preparo il mio mix perfetto!
Dovete sapere, infatti, che da quando ho scoperto lo shikakai ho quasi del tutto abbandonato gli shampoo tradizionali che uso solamente quando devo fare l’hennè lawsonia e ho bisogno di un lavaggio rapido e non troppo accurato.

Ho fatto davvero tantissimi tentativi ma finalmente sono riuscita a trovare il giusto equilibrio tra i vari ingredienti e ad ottenere il risultato voluto: capelli lucidi, puliti, morbidi e voluminosi! Il mio mix prevede quattro ingredienti: shikakai, ghassoul, miele e acqua calda. Niente di più!

Cos’è il ghassoul?

Il Ghassoul, o “Rassoul”, è un’argilla “saponifera” che si trova in Marocco, il cui termine deriva dal verbo “rassala”, che in lingua araba significa “lavare”. Nel mondo arabo, il Ghassoul è l’elemento fondamentale dell’hammam (il bagno turco) per la bellezza del corpo e dei capelli, in quanto trova utilizzo come vero e proprio shampoo, maschera per il viso e detergente per il corpo. Il Ghassoul addolcisce l’epidermide, riduce la secrezione di sebo, rigenera la pelle, elimina le cellule morte, mantiene l’equilibrio dei pori ed è un eccellente fortificante per la capigliatura.

La mia esperienza

Io ho provato ad usarlo anche da solo ma devo ammettere di essere rimasta molto delusa: i capelli non erano puliti, avevo mille nodi e sembravano ricoperti da uno strato di polvere opaca. Un disastro! Ho provato ad aggiungere il miele e tanto balsamo ma il risultato rimaneva lo stesso. Come ultimo tentativo, ho provato ad utilizzarne una piccola parte insieme allo shikakai e al miele e sono rimasta davvero soddisfatta: niente nodi, niente effetto opaco ma, anzi, i capelli erano naturalmente più voluminosi e spessi.
Consiglio, quindi, a chi si approccia per la prima volta a questa argilla saponifera, di non abbandonarla dopo il primo tentativo ma di provare mix diversi e di imparare a dosarla in modo corretto. Vedrete che non vi deluderà!

Ingredienti
  • 2 parti di Shikakai (2 cucchiai)
  • 1 parte di Ghassoul* (1 cucchiaio)
  • 1 cucchiaino abbondante di miele
  • acqua calda q.b.
  • altre polveri indiane (facoltativo)
  • olii essenziali di arancio o limone (facoltativo)

*con tutte le argille è fondamentale usare mestoli di legno e non di acciaio!

Procedimento
Mescolare le due polveri con il miele (meglio se liquido) e l’acqua calda/bollente fino ad ottenere una crema liscia e senza grumi. Pettinare per bene i capelli così da togliere ogni nodo, entrare nella doccia e bagnare accuratamente tutta la testa. Ora basterà prendere delle noci di mix e massaggiarlo sulla testa aggiungendo di volta in volta un po’ di acqua, soprattutto nel caso in cui l’impasto risultasse troppo denso. Continuate a massaggiare il mix in modo da raggiungere ogni punto, prestando più attenzione alla cute. Cercate di non far seccare l’impasto sulla testa ma di aggiungere a mano a mano un po’ di acqua così da mantenerlo morbido.
Dopo 3/4 minuti di massaggio (ottimi anche per la circolazione del sangue), potete procedere con il risciacquo che dovrà essere molto accurato. Mettete una noce di balsamo per districare i capelli e concludete il tutto con un ultimo risciacquo acido, ovvero con un litro di acqua demineralizzata (o di rubinetto se non troppo calcarea) e 1 cucchiaio di aceto in modo da chiudere le squame del capello e renderlo più lucido.

Fatemi sapere se vi siete trovate bene con questo mix e se ne avete altri da consigliarmi! Alla prossima!

Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *